Emozione e neuroscienze: il Mosè di Michelangelo

Nuova sperimentazione, condotta dal prof. Fabio Babiloni con il supporto di Brainsings, sull’emozione generata dall’osservazione della statua del Mosè di Michelangelo nella chiesa di San Pietro in Vincoli a Roma.

Come spiega Babiloni: “Guardare negli occhi un corpo tridimensionale suscita un’emozione maggiore”.

Intervista al Prof. Babiloni ad Uno Mattina - Sperimentazione "Mosè di Michelangelo"

Cliccando qui potrete leggere l’articolo con alcuni dettagli della ricerca riportato da Repubblica.it .

Arianna

BrainSigns CEO

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.