Pubblicità

Advertising - NeuroMarketing Advertising - NeuroMarketing

Verificare la percezione di stimoli di advertising con indicatori neurometrici permette di migliorarne l’efficacia e può suggerire intuizioni originali sugli orientamenti dei consumatori

I metodi e la nostra conoscenza di BrainSigns in questo campo consentono di verificare con efficacia la reazione istintiva a spot o immagini pubblicitarie misurandone la reazione in Attenzione, Memorizzazione, Fatica cognitiva, Interesse ed Emozione, con metodi all’avanguardia nella letteratura scientifica internazionale.

Misurare le reazioni fisiologiche istintive con indicatori affidabili è innovativo quanto efficace perché le neuroscienze avanzate hanno dimostrato che i processi cerebrali che avvengono a livello istintivo hanno un ruolo chiave per determinare i nostri comportamenti. Questi processi avvengono per la maggior parte a livello inconscio e sono raramente individuabili in normali interviste, ma si possono registrare segnali fisiologici ad essi connessi. Non significa trovare un modo di condizionare il consumatore ma piuttosto tenere conto in maniera completa di tutti i fattori che realmente ne influenzano scelte e comportamenti. Includere queste misure nel processo di ricerca di mercato oggi è possibile e tenerne conto può realmente migliorare l’efficacia della comunicazione ADV.

Cosa facciamo

Le principali tecnologie impiegate sono:

eeg50x50  Eyetracker  hr  gsr  facialcoding  interview

La conoscenza e l’esperienza di BrainSigns sono note e testimoniate a livello scientifico internazionale da molti articoli scientifici sull’argomento prodotti dal suo team.

Indicatori neurometrici forniscono indicazioni molto interessanti per valutare la percezione istintiva degli stimoli in termini di esecuzione, impatto e forza dell’idea creativa, composizione del messaggio. Un ampio database, con più di 300 spot già studiati fornisce benchmark di riferimento in differenti aree di mercato. L’esperienza maturata dal team di Brainsigns in vari anni di attività garantisce una approfondita analisi dei risultati e il mantenimento di una costante attenzione agli obbiettivi del cliente, alla sinergia con i suoi linguaggi e al coordinamento con le ricerche interne di metodo tradizionale.

Risultati

Cosa otterrai:

  • Vedere la reazione istintiva su diversi target durante al percezione di stimoli ADV in termini di Attenzione, Emozione, Interesse, Memorizzazione e Fatica cognitiva in azione secondo per secondo durante uno spot
  • Scoprire la distribuzione degli sguardi sulle immagini e il peso diverso di aree chiave della comunicazione
  • Analizzare quali segmenti concettuali richiedono più fatica cognitiva, innescano più interesse ed emozione, generano maggiore attenzione o attivano processi di memorizzazione.
  • Analizzare i picchi dei segnali identificando frame chiave o di disturbo nel visual e nel copy
  • Leggere nei segnali insights / sensibilità chiave impiegabili per meglio declinare la strategia di comunicazione
  • Mettere a punto dettagli di montaggio di filmati
  • Ottenere indicazioni per riduzioni in "secondaggio" più performanti e anche ritagliate sulla sensibilità di sub-target diversi.

Questioni a cui è possibile rispondere:

  • Qual’è l’impatto emozionale generato durante la comparsa del brand, o durante la presentazione di prodotto?
  • Come si declina l’attenzione durante la visione dello spot e com’ è parallelamente l’emozione provata dallo spettatore?
  • Quali elementi visual generano confusione?
  • Com’è l’emozione al momento della comparsa del prodotto o del brand ?